Shameless: una serie TV che dovreste vedere

13 gennaio 2014

Se mi domandassero cosa ti porteresti sulla luna probabilmente la scelta ricadrebbe su qualcosa che possa contenere serie TV, ebbene si ne sono drogato. Incominciò tutto con Alias, da lì la mia fame divenne incontrollabile e oggi come oggi vedo quasi tutto quello che mi viene proposto da qualsiasi fonte.
Nell’ultimo anno ne ho viste un pò, una mi hanno colpito più di tutte.

Shameless

Rigorosamente la versione proveniente dagli USA, è una serie da vedere, non ci sono “ma” e “forse”.
Prendete una famiglia di otto individui, tenuti a galla da una sorella maggiore che ha fatto di loro l’unica ragione di vita. Aggiungete due fratelli, più o meno coetanei, uno cervellone tutto disobbedienza e sesso, l’altro arruolato nell’esercito e gay. Una ragazzina lentigginosa in procinto di diventare donna e un un ragazzetto di una decina d’anni con una spiccata dote per la delinquenza. Ah già, poi c’è anche il più piccolo che è nero, al contrario degli altri, molto strano, soprattutto se si pensa che la madre, bipolare scappata di casa per un’avventura lesbo, è bianca così come il padre, irlandese DOC nonché vero protagonista della serie. Per Frank Gallagher (questo è il nome di costui) bisognerebbe dedicare un post a parte; drogato, approfittatore, dedito al lavoro come un politco italiano, ricercato da una folta schiera di detrattori ma soprattutto alcolizzato. In una qualsiasi famiglia del genere regnerebbe il caos e la tristezza ma non in casa Gallagher.
Per quanto possa sembrare una serie strappalacrime fidatevi, non lo è. Vi regalerà si qualche momento di tristezza ma anche tante risate e tante situazioni al limite.

Buona visione.

Non la pensi come me? Scrivimelo!